…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

sabato 27 agosto 2016

Faccio una poesia della mia vita



Faccio una poesia della mia vita, della vita una poesia
la poesia è una maniera di vivere e l'unica maniera di morire
appassionatamente indifferenti:
scivolare nell'infinito, tenere a galla
sulla superficie di Dio un prescelto attimo leggero,
sulla superficie dei freddi occhi di Dio,
che non piangono, non sono desti, non si formano opinioni,
guardano senza nulla fissare e asserendo ogni cosa,
l'ordine è il loro fine e momenti precisi
proteggono gli scorpioni, i serpenti, i polipi
(che gli uomini odiano, confondendo queste forme
con le loro passioni);
professare una sola fede: la Curiosità,
vagare nelle case dei pesci, dello scorpione e del capricorno,
imprestare dall'uccello il desiderio ed il viaggio
e volteggiare giù
ala avvolta dal vento,
libertà veloce, a forma d'uccello.

Eeva-Liisa Manner 
Posta un commento