…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

sabato 27 agosto 2016

Turbamento



S'è chiuso il prato nel sonno. Dalle sue ciglia di giunchi
colgo barbagli di lacrime:
lucciole.
Sul greppo in viluppi di nubi
cresce la luna.
Mani autunnali protende verso di te la mia notte
e dalla spuma verzicante delle lucciole
ti aduno in cuore il sorriso.
Grappolo diaccio è la tua bocca.
Solo l'orlo sottile della luna
sarebbe così gelido
- se potessi baciarlo -
come le tue labbra.
Mi sei vicina.
Sento nella notte un palpito di palpebre.

Lucien Blaga 
Posta un commento