…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

giovedì 30 aprile 2015

Ci sono certi giorni

Ci sono certi giorni
     stretti stretti come un ponte intorno a te,
     sopra una superficie liscia che ti cinge;
     certi giorni sono fatti proprio così
     che a furia di ripetizioni il richiamo
     perdura, anche se non puoi rispondergli
     perché puoi essere solo tu
     a chiamare e nelle ripetizioni
     ti avvicini, mentre io, certi giorni
     sono proprio così, insieme a loro in
     una goccia d’olio mi allontano
     e cammino solo là dove le mie
     impronte, ripetute, sono diventate tue.
     Ci sono dei giorni in cui
     mentre stai scendendo pensi a
     ciò che contrae il tuo volto nello spasmo
     e non cessa fino a quando in esso
     non intorpidisco anch’io.
     Ricordi la forma del mio dito
     quando sfiora le tue tempie? Che immagini
     disegna sui tuoi palmi? Ricordi?
     Io non ricordo: ci sono dei giorni che
     svaniscono allo stesso ritmo di noi due,
     se chiudiamo gli occhi e ascoltiamo –
     se mediteremo a voce alta,
     probabilmente ci sarà
     più facile non udire
     il richiamo dell’altro.
Andrej Hočevar
Posta un commento