…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

mercoledì 21 novembre 2012

All'alba



Ho dormito poco stanotte, avevo voglia
di vita effervescente e di mattina
del caffè, dell'acqua, dei pensieri,
del fresco da prendere in terrazza.
Da qui sembra più facile pensarti
volare sui chilometri che tengono
lontana la tua casa dalla mia.
Da qui sembra più facile pensarti.
Tra il pane, il miele, succhi e marmellate
c'era voglia di viaggio, alberghi, Europa
stamane avrei voluto fare valigie
scrivere poco e invece camminare
tenerti accanto in treno, poi in aereo
partire senza  voglia di tornare.
Stamane nel caffè del desiderio
c'erano porti, stazioni, metropolitane.
Giovanni Petta
Posta un commento