…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

mercoledì 7 maggio 2014

Vado nell'aprile...

Vado nell’aprile del duemila e dieci
quando la casa era nostra, e l’asfalto,
i fili della luce, le montagne, il sole.
Nessuno ci vedeva e noi vedevamo tutto.  
Era il segreto di ognuno per vivere.
Cade quella primavera sulle suole di neve  
con il peso di tutti i miei anni:  
un bianco pestato in un amaro sale grigio  
la sola immagine, il mio corpo di adesso.
Mario Benedetti
Posta un commento