…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

lunedì 29 luglio 2013

La sera

Le sere che saranno e che sono state
sono una sola, inconcepibilmente.
Un solo e chiaro cristallo dolente
intangibile al tempo smemorato.
Sono lo specchio di questa sera eterna
che in un cielo segreto si fa tesoro:
lo stesso in cui sta il pesce e sta l'aurora,
la bilancia, la spada e la cisterna.
Ogni archetipo. Ugualmente Plotino
ci insegna nei suoi libri (sono nove)
che forse nella nostra vita breve
si intravede un riflesso del divino.
E la casa ci appare attorniata
da quell'unica sera elementare:
sera d'oggi, di ieri, non ancora passata.
Jorge Luis Borges
Posta un commento