…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

mercoledì 19 giugno 2013

Quai d’Orléans

Ogni chiatta sul fiume senza sforzo
rimor­chia una pos­sente scia,
un’enorme foglia di quer­cia – luci grigie
su un gri­gio più smorzato;
e, die­tro, foglie verdi fluttuano
verso il mare.
Le incre­spa­ture, vene mer­cu­riali sulle foglie
enormi, pun­tano
Alle sponde del lun­go­senna per smorzarsi
con­tro le murate,
piano come meteore che finiscono
in un punto del cielo.
E frotte di foglio­line, foglie vere, trainandole
tra­scor­rono
per scom­pa­rire, umili, negli antri destinati
a scio­gliersi del mare.
Noi ferme come sassi contempliamo
foglie e increspature
Men­tre dura l’abboccamento delle luce
e dell’acqua nervosa.
Se quello che vediamo si scor­dasse così facilmente
di noi” io vor­rei dirti
come di sé, o quasi… men­tre noi non ci libe­riamo mai
dei fos­sili di foglia”.
Elizabeth Bishop
Posta un commento