…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

martedì 21 maggio 2013

Scoperta

Nuda e aderente alla tua nudità.  
I miei seni come ghiaccio appena inciso,  
sull'acqua piana del tuo petto.
Le mie spalle aperte sotto le tue spalle.
E tu fluttuando sulla mia nudità.
Alzerò le braccia e sosterrò il tuo volo.  
Potrai scoprire il mio sogno,  
poiché il cielo riposerà sulla mia fronte.  
Affluenti dei tuoi fiumi saranno i miei fiumi.  
Navigheremo insieme, tu sarai la mia vela,  
e io ti condurrò per mari ignoti.
Quale supremo incanto di geografie!
Le tue mani sulle mie mani.  
I tuoi occhi, uccelli del mio albero,  
sull'erba del mio corpo.
Carmen Conde
Posta un commento