…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

lunedì 11 febbraio 2013

Viaggio



Il sonno è un viaggio notturno:
il corpo – orizzontale – al buio
e nel silenzio del treno, avanza,
impercettibilmente avanza… Solamente
l’orologio batte il passare del tempo.
Sogna l’anima distesa nella sua tomba:
là lontano
là fuori
alla fine del tunnel,
c’è una stazione di arrivo
(la annunciano i galli ora)
c’è una stazione di arrivo col suo cartello ancor
bagnato di rugiada…
C’è una stazione chiamata…
AURORA!
Mario Quintana
Posta un commento