…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

martedì 15 gennaio 2013

Il sorgere quotidiano dell’amore

Non mi sono mai intossicata di droghe, ma d’amore, di un amore sconsiderato e folle, più simile a un danno che a una cura, a un crepacuore che a un cuore sano. E ho combattuto, ho sferrato attacchi e anch’io il giorno dopo ho cercato di rimediare. L’amore è vivido. Non ho mai voluto la versione sbiadita. L’amore è una forza alla massima potenza. Non ho mai voluto la versione diluita. Non mi sono mai sottratta all’enormità dell’amore, ma non sapevo che l’amore potesse essere affidabile come il sole. Il sorgere quotidiano dell’amore. 

Jeanette Winterson "Perché essere felice quando puoi essere normale?"


Posta un commento