…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

mercoledì 21 novembre 2012

Attendo domani

Attendo domani
    volto pagina, conservo
    di te, di noi, ogni sfumatura,
    sorrisi e lacrime.

    L'ipotetico o reale di ogni respiro
    mi compone
    e respiro ancora noi,
    anche senza di te.

    Anche col freddo che arriva
    sento ancora "noi".
    Quello che poteva,
    quello che è stato
    tutto ancora abbraccio
    con forza e intensità.

    A te rinuncio, ti lascio volare
    ma non rinuncio al "noi"
    che vive dentro di me,
    che nutre oggi e dà vita al domani.

    Dentro di me l'immenso,
    quello che non puoi vedere c'è.
    Nutri i miei sogni, sazi la mia anima.

Silvana Stremiz
Posta un commento