…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

venerdì 19 ottobre 2012

...

La tua forma corporea, il tuo dolce peso rosa, è ciò che mi rendeva il mondo più lieve.
Ma ciò che non sopporto e che mi schiaccia, chiamandomi alla terra, senza te per difendermi, è la distanza, è il vuoto del tuo corpo.
Sì, tu mai, tu mai: il tuo ricordo, è materia.
Pedro Salinas, "La voce a te dovuta", XLV
Posta un commento