…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

giovedì 27 settembre 2012

Il destino

-Il destino non ha bisogno di abituarsi
né di disabituarsi, esso condanna.
È allo stato puro lui, l'invisibile...
-E le sue crudeltà? Il suo ghigno?
-Ha bisogno di noi come testimoni o come vittime…
-Sì, ma qualcuno fra di loro mente,
e questo in una tale lontananza
che solo da lì lo si sente...
-Il destino, come la musica, non sa niente dello spazio.
Salvo in quei momenti in cui per imprudenza...
-Pensate alla guerra, non è vero?
-Ha bisogno di noi come vittime
o come testimoni...
Vladimir Holan
Posta un commento