…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

domenica 3 giugno 2012

Svegliarsi, vivere

Come svegliarsi senza sofferenza?
Ricominciare senza orrore?
Il sonno mi ha trasportato
in quel regno dove non esiste la vita
e io resto inerte senza passione.
Come ripetere, giorno seguente dopo giorno seguente,
la favola inclusa,
sopportare la somiglianza delle cose aspre
di domani con le cose aspre di oggi?
Come proteggermi dalle ferite
che squarcia in me l'avvenimento,
qualunque avvenimento
che ricorda la Terra e la sua porpora
demente?
E in più quella ferita che mi infliggo
a ogni ora, carnefice
dell'innocente che non sono?
Nessuno risponde, la vita è petrosa.
Carlos Drummond de Andrade
Posta un commento