…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

domenica 3 giugno 2012

Eco

Vieni da me nel silenzio della notte,
nel silenzio parlante di un sogno vieni,
vieni con la curva tenera delle gote
e occhi che brillano come sogni sull’acqua:
ritorna in lacrime,
ricordo, speranza, amore di anni finiti.
Sogno quanto dolce, troppo dolce, troppo dolceamaro,
da cui dovevo svegliarmi in Paradiso,
dove attendono e si incontrano anime
traboccanti d’amore,
dove occhi struggenti sorvegliano la porta
che lenta si apre, fa entrare e uscire mai più.
Pure nei sogni vieni, che io possa vivere
la mia vera vita di nuovo benché fredda nella morte:
ritorna nei sogni, che io possa scambiare
battito con battito, respiro con respiro:
parla sottovoce, chinati vicino
come tanto tempo fa, amore, quanto tempo fa.
Christina Rossetti
Posta un commento