…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

venerdì 1 giugno 2012

Ai miei Libri

Ai miei Libri – così bello rivolgermi -
Ultimo lembo di stanche Giornate -
Che fanno quasi amare l’Astinenza -
E la Pena – trascurare – nel Plauso -
Come le Fragranze – allietano gli Ospiti in Ritardo -
Con promesse di Banchetti -
Così gli Aromi – stimolano il tempo
Fino alla mia piccola Biblioteca -
Può esserci il Deserto – là fuori -
Lontani passi di Uomini imperfetti -
Ma la Festa – esclude la notte -
Ed è Scampanio – dentro -
Ringrazio questi Parenti dello Scaffale -
Le loro Fisionomie di Pelle
Innamorano – nell’Attesa -
E appagano – ottenuti -
Emily Dickinson (1862)
Posta un commento