…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

lunedì 14 maggio 2012

Tenendoci per mano

Non sarò poeta di un mondo caduco.
Ne canterò il mondo futuro.
Abbarbicato alla vita guardo i miei compagni.
Sono taciturni ma nutrono grandi speranze.
Tra loro considero la realtà enorme.
Il presente è così grande, non separiamoci.
Non separiamoci, andiamo
tenendoci per mano.
Io non sarò cantore d'una donna, d'una storia,
non canterò i sospiri a sera, il paesaggio dalla finestra,
non distribuirò narcotici o lettere di suicida,
non ruggirò verso le isole ne sarò rapito da serafini.
Il tempo è la mia materia, il tempo presente, gli uomini presenti
la vita presente.
Carlos Drummond De Andrade
Posta un commento