…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

venerdì 25 maggio 2012

Ricordo di Marie A.

1
Quel giorno, era la luna di Settembre
blu e quieta, sotto un giovane susino
tenevo quella cara,quieta e pallida,
fra le mie braccia come un dolce sogno.
E sopra di noi nel cielo estivo c'era
una nube : l'avevo vista a lungo,
a perpendicolo, bianchissima, lassù,
ma quando gli occhi alzai non c'era più.
2
Da allora molte lune sono passate
E in mare quietamente scese giù.
Forse i susini furono tagliati,
tu chiedi:di quel sogno che ne fu?
Io ti rispondo: oramai non mi ricordo
E certo, io lo so cosa intendi.
Ma, davvero, il suo viso non lo so,
ricordo solo un bacio e nulla più.
3
E anche il bacio io l'avrei dimenticato
Non fosse quella nuvola lassù.
Quella ricordo e sempre terrò in mente,
bianchissima, e veniva verso noi.
Forse fioriscono i susini ancora.
Forse ora lei ora ha sette figli e più.
Ma quella nuvola fiorì solo pochi minuti,
sparve nel vento quando guardai su.
Bertold Brecht
Posta un commento