…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

lunedì 30 aprile 2012

Siamo gli unici guardiani della luce

Siamo gli unici guardiani della luce
nel mondo che noi stessi ci siamo creati?
Dobbiamo continuare divorando i nostri figli
in un Universo dove l’altro è tenebra?
Quando smetteremo di bramare l’aldilà
sbattendo la testa contro la porta chiusa
che la nostra coscienza crea per eccesso di veglia?
Come si può continuare a vivere
quando tante tentazioni ci rinfocolano il desiderio?
Come liberarsi dal laccio che ci lega agli specchi
per entrare in solitudine nella città delle ombre?
Lasceremo che l’invisibile cacciatore per un secolo ci insegua
Indifferenti alla sua pioggia di frecce?
Legheremo il fiore d’oro con filo nero
per annichilire lo splendore dei suoi petali?
Viaggio di ritorno al porto di ogni speranza
da cui anche se il mondo percorriamo non salpiamo mai
procedendo nel futuro come bruchi che il frutto scavano
per arrivare al seme che la rinascita del passato promette
e lì la pelle lasciar cadere sì che si propaghi il profumo
che crea i corpi che lo esalano!
Ardere Incenerirsi in vita Carbonizzare la carne
fino a rendere puro il diamante e nell’agonia
lasciarlo tendendo un’ambigua mano
che mentre lo dona lo sottrae
e con esso nel nulla s’immerge!
Alejandro Jodorowski
Posta un commento