…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

martedì 19 dicembre 2017

Nascita del fantasma

Sono entrato in bagno
avvolto nel lenzuolo di sopra
  Ho disegnato il tuo nome sullo specchio
appannato dal vapore della doccia
  Sono uscito dal bagno
e ho visto il nostro letto vuoto
  Allora ha soffiato un vento terribile
e sono volate via le linee dalle mie mani
le mani dal mio corpo
e il mio corpo intero ancora tiepido di te
  Adesso sono il lenzuolo ambulante
il fantasma appena nato
che ti cerca da una stanza all’altra
 Óscar Hahn
Posta un commento