…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

venerdì 29 aprile 2016

Notte d'insonnia

Notte d’insonnia. Omero. Vele tese laggiú.  
Ho letto, delle navi, fino a metà il catalogo:  
questa lunga nidiata, questo corteo di gru  
che dall’Ellade un giorno si levò e prese il largo.
Cuneo di gru diretto verso estranee frontiere –
bianca schiuma divina sulle teste dei re –,
per dove fate rotta? Per voi Troia senz’Elena  
sarebbe mai la stessa, maschi guerrieri achei?
L’amore tutto muove – muove Omero e il suo mare.
A chi presterò ascolto? Ma ecco tace Omero,
ed enfaticamente strepita un mare nero  
che con un greve rombo si addossa al capezzale.
Osip Ėmil’evič Mandel’štam
Posta un commento