…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

sabato 30 aprile 2016

A mano amata

A mano amata,
quando la notte impone la sua consueta insonnia
e trasforma
ogni minuto nell’anniversario
di tutti gli eventi di una vita;
lì,
nell’angolo più buio dell’abbandono
dove mai e ieri incrociano le ombre,
i ricordi mi assalgono.
Alcuni impugnano il tuo sguardo verde,
altri
mi puntano alla schiena
l’anima bianca di un sogno lontano,
e con voce inudibile,
con implacabili labbra silenziose,
mi intimano:
l’oblio o la vita!
Riconosco i volti.
Non sottraggo il corpo.
Chiudo gli occhi per vedere
e sento
che mi pugnala freddo,
con giustezza,
questo ferro vecchio:
la memoria.
Angel Gonzalez
Posta un commento