…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

lunedì 1 giugno 2015

Col respiro

Col respiro ti vinsi: tu inconsapevole
Col respiro sollevai i fili della tua chioma di segale
Col respiro soffiai sul fuoco delle tue angosce
Tu credevi ancora al potere della tempesta
E non al potere dell’uomo

Col mio respiro cacciai gli angeli
Che ti perseguitavano
Nella nube del mio respiro serale
Ci allontanammo da tutte le sponde
Yvan Goll
Posta un commento