…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

venerdì 11 luglio 2014

Sirena

Fu quando m’innamorai che divenni una criminale.
Prima facevo la cameriera.
Non volevo venire a Chicago con te.
Volevo sposarti, volevo
che tua moglie soffrisse.
Volevo rendere la sua vita una piéce
in cui tutti i ruoli sono tristi.
Può una brava persona
pensarla in quel modo? Merito
apprezzamento per il coraggio -
Sedevo al buio davanti alla tua porta.
Per me era tutto chiaro:
se tua moglie non ti lasciava andar via
era segno che non ti amava.
Se ti avesse amato
non avrebbe forse voluto vederti felice?
Adesso penso
che con meno sentimenti sarei stata
una persona migliore. Come cameriera
ero brava.
Riuscivo a portare otto bicchieri per volta.
Ti raccontavo i sogni.
Stanotte ho visto una donna seduta al buio sull’autobus
Nel sogno piange, e l’autobus su cui si trova
sta partendo. Con una mano
saluta; con l’altra accarezza
un cartone di uova pieno di bambini.
Ma il sogno non salva la fanciulla.
Louise Glück
Posta un commento