…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

martedì 30 aprile 2013

DOW JONES: GIU'

come possiamo resistere? come possiamo parlare di rose o di Verlaine? questa è una banda affamata che ama lavorare e contare e conosce le leggi speciali, che ama sedere nei parchi pensando a cose prive di valore. qui è dove le cornamuse ferite suonano sulle scogliere gessose dove le facce impazziscono come viole bruciate dal sole dove scope e corde e torce vengono meno, schiacciando le ombre... dove muri crollano en masse. domani i banchieri fisseranno l'ora per chiudere i cancelli contro la nostra piena e sopraffare le acque; bang, bang il tempo, ricorda ora
i fiori si stanno aprendo nel  vento
e alla fine non importa
se non come una fitta alla nuca
quando tornati nella nostra vasta terra
morti nuovamente
camminiamo tra i morti.
Charles Bukowski

Posta un commento