…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

venerdì 15 marzo 2013

Il vento e l'anima

Con tale veemenza
il vento
arriva dal mare,
che i suoi suoni
elementari contagiano
il silenzio della notte.
Solo nel tuo letto
lo ascolti battere
insistente sui vetri,
piangendo e chiamando
come perduto
senza nessuno.
Non è più lui
a tenerti insonne,
ma un’altra forza
di cui il tuo corpo
oggi è prigione,
fu vento libero,
e ricorda.
Luis Cernuda
Posta un commento