…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

giovedì 6 settembre 2012

Per lei

Potrebbe essere ovunque
una notte qualsiasi a tua scelta,
nella tua camera vuota e buia
o per strada
o su quelle tenui frontiere
che scorgi a malapena, a malapena sogni.
Non proverai alcun desiderio,
niente ti metterà in guardia,
non un vento improvviso, non l’immobilità dell’aria.
Lei apparirà,
l’aspetto di una donna che conoscevi:
l’amica che ha buttato via la vita,
la ragazza seduta all’ombra della palma.
I bracciali le brilleranno,
diverranno le luci
di un paese cui volgesti le spalle anni fa.
Mark Strand
Posta un commento