…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

domenica 9 settembre 2012

E’ stato dopo che ho incominciato ad amarti

E’ stato dopo che ho incominciato ad amarti, perchè la mia vita è diventata più bella con te. Ho cominciato ad amarti quando ho scoperto che mi dava meno fastidio svegliarmi al mattino, perchè magari a scuola ti sbirciavo un momento, che mi annoiavo meno alle riunioni perchè tu mi tenevi d’occhio(…)e poi si andava via insieme per mano e la gente ci invidiava per strada perchè la gente è sola e noi eravamo in due. Amavo anche il tuo modo di fare l’amore(…)quando mi carezzavi come se fossi di vetro. Ti amavo tanto dopo l’amore, soprattutto quando mi guardavi tutto riconoscente come se ti avessi fatto un piacere grandissimo.
E poi amavo moltissimo quella sensazione di esserti essenziale, una sensazione che mi raddoppiava, che mi faceva sembrare un gesto importante anche piangere o uscire da una stanza o stare male.[…]mi piaceva chiederti se stavi bene o male, dirti “hai la faccia stanca”, sgridarti “fumi troppo” per quelle 4 sigarette che fumavi. Mi piaceva accarezzarti davanti a tutti, per far vedere che tra me e te c’era una cosa da cui tutti erano esclusi. Mi piaceva quando stavi male e io ti potevo consolare, allora parlare era diverso da quello che è in genere parlare, io smettevo di essere soltanto io e tu smettevi di essere soltanto tu e il tempo smetteva di essere quella cosa che deve passare in fretta perchè arrivino le vacanze o la domenica o l’essere grandi. Il tempo diventava con te una cosa da fermare in tanti attimi perfetti. In tanti momenti da ricordare e raccontare e tenere fra me e te come una specie di garanzia.
“Porci con le ali” - LIDIA RAVERA, MARCO LOMBARDO RADICE
Posta un commento