…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

sabato 11 agosto 2012

Un lungo addio

Solo sarai, amore, un lungo addio
che non ha fine?
Dal principio vivere è separarsi.
Al primo incontro
con la luce, con le labbra,
il cuore sente l’angoscia
d’essere un giorno solo,
e cieco.
L’amore è il miracolo che ritarda
la sua stessa fine
e prolunga la magia
che uno e uno
siano due
nonostante la condanna stessa della vita.
Conquistiamo,
tra baci, pena e cuore,
tra liti affannose e piaceri
simili a giochi,
giorni, terre, spazi favolosi
alla gran disgiunzione che attende
sorella della morte
o morte essa stessa.
Ogni bacio perfetto separa il tempo,
lo getta indietro,
amplia il mondo breve
in cui baciarsi ancora.
Non ha culmine l’amore
quando viene o quando lo si scopre:
ma nella resistenza a separarsi
lo si sente nudo, altissimo, tremante.
E separazione non è
quando braccia o voci
si congedano con segni materiali;
è prima e dopo.
Se si stringono le mani, se si abbraccia,
non è mai per separarsi
ma perché l’anima sente
oscuramente
che il solo modo di stare insieme
è un congedo lungo e chiaro.
E più sicuro d’ogni altra cosa
è l’addio.
Pedro Salinas 
tratto da Ragioni d’amore
Posta un commento