…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

sabato 9 giugno 2012

Se ora le dicevo

Se ora le dicevo “addio per sempre” era perché volevo assolutamente che tornasse entro una settimana;
se le dicevo “sarebbe pericoloso vederti”, era perché volevo rivederla;
se le scrivevo: “hai avuto ragione, saremmo infelici insieme”, era perché vivere separato da lei mi pareva peggiore della morte.
Marcel Proust da “La fuggitiva
Posta un commento