…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

martedì 15 maggio 2012

Signori, si chiude!

Fosse l’ultimo amore il tuo
pur direi a me stesso: “Ama.
Soffrire è godimento, è pena:
tagliarsi le vene è saggio.
Non morire è un passo accorto
che puoi fare per coraggio
se morte è tutto, e nulla
è la vita”.
Così ascolto le sirene dell’oltraggio
e tutto il pianto di cui ero capace
ormai fa parte di un viaggio
che non riguarda più la mia carcassa.
Ascetico e sensuale e senza tempo
vivo fra piazze e strade di Roma.
Ascolto voci sotterranee che dicono
che il mio giorno è finito. Ma vivo
resto e mi trascino in vita, cara
vita che persi tutta d’un botto
ferocemente entrando nella vita.
Del resto l’infanzia è lontana,
l’adolescenza sparita: la rappresentazione
è quasi finita. Signori, si chiude!
Dario Bellezza
Posta un commento