…Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare… io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

...solo un sogno, un'emozione...una nuvola...solo un alito di vento che ti sfiora, solo l'eco dei tuoi passi nella sera...

giovedì 24 maggio 2012

Come una barca se ne andò il desiderio

Come una barca se ne andò il desiderio.
Come un’assurda barca
piena di baci e di pelle matura.
Smarrii la maniera di abbracciarti
chissà in lontananze, dimenticate regioni.
Mi trovo perso in mezzo alla tua carne.
Mi sveglio nel fondo dei tuoi occhi
solo come una statua.
Il tuo amore ha il sapore dell’esilio.
Come un esiliato arrivo al tuo cuscino.
Mi attendi come fossi uno straniero.
Jorge Debravo
Posta un commento